L’Avvertimento: la fine del mondo è vicina? (Profezie)

0
658
l'avvertimento

La storia dell’uomo è disseminata di misteri e la profezia sull’Avvertimento è uno di questi. La nostra modernità si regge sulla scienza e sulla tecnologia. Queste discipline, a causa della loro stessa natura, tendono a razionalizzare ogni aspetto del cosmo. Se da un lato fanno luce, dall’altro screditano, facendosi beffe di ciò che non comprendono.
Eppure come spiegare la precisione, alle volte inquietante, dei messaggi di carattere profetico?
L’Avvertimento di Garabandal rientra in questa tipologia di avvenimenti, comunicati ad alcune anime elette dalla Madonna e dall’Arcangelo San Michele.
Ma in cosa consiste questo avvertimento? Qual è l’importanza del messaggio di Garabandal? Sono esistiti storicamente altri casi simili?
Scopriamolo.

La storia delle profezie di Garabandal: l’origine dell’Avvertimento.

Per comprendere meglio l’importanza dei messaggi di avvertimento di Garabandal, occorre riportare alla luce l’incredibile storia che si cela dietro essi.
Era il 1961. A San Sebastian de Garabandal, piccolo paesino di 70 famiglie a 90 Km da Santander, quattro bambine di nome Conchita, Mari Loli, Jacinta e Mari Cruz stavano giocando allegramente. Improvvisamente vennero interrotte da un forte rumore, simile ad un rombo di tuono. Subito dopo ad ognuna di loro apparve la visione di un angelo, splendido e radioso, che non comunicò loro nulla.

L'avvertimento Garabandal
Le quattro bambine di Garabandal ricevono la profezia sull’Avvertimento

L’arcangelo San Michele


Tale visione si ripeté per una decina di volte nei giorni successivi (era il mese di giugno). Non ci fu alcuno scambio di parole fino al sabato 1 luglio di quell’anno, quando finalmente l’angelo disse che era lì per comunicare un evento eccezionale: la Vergine Maria sarebbe apparsa il giorno successivo, domenica, con il titolo di Nostra Signora del Carmine. Lui stesso si presentò: era l’Arcangelo San Michele.

San Michele Arcangelo e l'avvertimento
L’arcangelo San Michele apparve a Garabandal


Come annunciato, la Nostra Signora del Monte Carmelo apparve alle bimbe il 2 luglio verso le 18. Nell’aspetto somigliava ad una giovane ragazza intorno ai 18 anni di rara bellezza. Indossava un abito bianco e un mantello blu, ma di una sfumatura indefinibile. Sul capo portava un diadema di stelle d’oro.

Il richiamo alla penitenza


La Madonna apparve loro diverse volte. Il 4 luglio proferì il primo messaggio di Garabandal, che le bimbe avrebbero dovuto rendere pubblico solo il 18 ottobre 1961. Il contenuto suonava come un avvertimento profetico, nel quale la Madonna annunciava che sarebbe stato necessario fare molti sacrifici, penitenza e visitare il Santissimo Sacramento. Ciò su cui pose maggiormente l’accento fu l’essere buoni. La conseguenza, in caso di un mancato cambiamento, sarebbe stato un castigo grandissimo.

Apparizioni di Garabandal e Santo Rosario l'avvertimento
Apparizione a Garabandal – La Madonna del Carmelo e il Rosario
L'Avvertimento Profezie
La gioia delle piccole veggenti durante l’apparizione di Nostra Signora del Carmelo a Garabandal


Le bambine, in seguito alle prime apparizioni, cominciarono a pregare intensamente l’Arcangelo San Michele e la Madonna, chiedendo un miracolo affinché la gente potesse credere.

Il piccolo miracolo dell’ostia

Il Signore le esaudì con quello che Conchita di Garabandal, la prima delle 4 bambine ad avere avuto le visioni, chiamò “milagruen”, che significa “piccolo miracolo”. Il 18 luglio 1962, all’1.40 del mattino, sulla lingua della piccola Conchita comparve un’Ostia, ben visibile. Il miracolo venne filmato da un uomo vicinissimo alla bambina, a riprovare l’autenticità delle apparizioni.

l'avvertimento miracolo Garabandal
Conchita ricevette l’ostia dal cielo durante l’apparizione a Garabandal – piccolo miracolo


Il tema del sacrificio e del castigo fu riproposto anche nel secondo messaggio, comunicato 4 anni dopo, nel giugno del 1965.




L’Avvertimento di Garabandal

La principale testimonianza delle profezie di Garabandal è il diario con le annotazioni prese da Conchita. Tra queste ve n’è una particolarmente rilevante. La Madonna promise, infatti, un grande segno che si sarebbe manifestato proprio a Garabandal. La comunicazione di questo avvenimento sarà fatto direttamente da Conchita una settimana prima che esso avvenga. I riferimenti sono precisi: tra il 7 e il 17, non inclusi, in un mese da Marzo a Maggio, un giovedì alle 20.30 in cui ricorrerà la festa di un martire dell’Eucarestia. Quando l’evento si verificherà la chiesa griderà al miracolo a causa del grande avvenimento.

Il “grande Segno” sarà preceduto dall’Avvertimento

Il “grande Segno” sarà preceduto dall’Avvertimento, caratterizzato da sofferenze e dolore per l’umanità. Il fenomeno avrà portata universale, toccando ogni parte del mondo. Ci sarà grande ed impressionante afflizione. Questa fase durerà tre giorni e saranno immersi nelle tenebre: non ci sarà altro rifugio se non quello della preghiera.
Questo Avvertimento avrà una doppia dimensione:

  • esterna poiché sarà visibile in cielo;
  • interna perché ogni essere umano proverà dentro di sé la vera essenza del peccato, ossia la perdita di Dio.

Nonostante l’enorme sofferenza, l’umanità intera comprenderà il carattere divino del fenomeno. Non coglierà il mondo con finalità di castigo, bensì di salvezza, “affinché i buoni si avvicinino ancora di più a Dio e i cattivi si convertiranno e cambino”.
Le profezie di Garabandal sono uniche nel loro genere. E la Chiesa non ha mai preso una posizione di condanna a riguardo. L’Avvertimento e il miracolo non si sono ancora verificati; restano tuttavia un monito per tutti noi, poiché a noi si rivolge la nuova evangelizzazione, già proposta da Papa Giovanni Paolo II.

Solo 3 papi alla fine dei tempi

L’attualità dei messaggi si sta facendo via via più insistente. In una delle sue profezie Nostra Signora del Carmelo annunciava che, dopo la morte di Papa Giovanni XXIII, sarebbero mancati solo 3 papi alla fine dei tempi.
Sulla tematica dell’Avvertimento è stato recentemente girato un film in Spagna, che sta conoscendo una rapida diffusione.

l'avvertimento due stelle
Rappresentazione simbolica della “metafora” delle 2 stelle che si scontrano, dal racconto di Conchita

La veggente Conchita ha dichiarato a proposito: ” Per me è come due stelle… che si scontrano e fanno molto rumore e una gran luce ma non cadono. È qualcosa che non ci farà male ma lo vedremo. In quel momento vedremo la nostra coscienza. Si vedrà tutto il male che si è fatto. “ E a chi domandava se avesse qualche raccomandazione da fare alle persone per prepararsi a questo evento, rispose: “Fare molta penitenza, sacrifici, visitare il SS. Sacramento ogni giorno quando sia possibile e pregare il Santo Rosario ogni giorno. “




L’avvertimento e profezie della fine del mondo

La storia è ricca di messaggi e profezie che mettevano in guardia circa la fine dei tempi.
Il nostro sguardo riesce ad immedesimarsi più facilmente nelle apparizioni avvenute nel nostro secolo. Tuttavia possiamo trovare profezie risalenti addirittura al 1500. I messaggi più famosi furono sicuramente quelli di Nostradamus (benchè la loro natura è stata spesso considerata di origine medianica) , che non predisse esattamente la fine del mondo, ma si concentrò su eventi catastrofici, tra i quali la rivoluzione francese, l’ascesa al potere di Adolf Hitler, la bomba atomica e gli attentati terroristici dell’11 settembre 2001.


La sua visione del futuro, tuttavia, non fu illuminata e penetrante al pari delle profezie mariane legate alle apparizioni di Anguera, da considerarsi attendibili e sui cui la Chiesa sta portando avanti un serio e prudente discernimento, spesso ostacolato dai nemici di Dio

l'avvertimento Madonna di Anguera
Le apparizioni di Nostra Signora di Anguera sono iniziate nel 1987 e riprendono le profezie sull’Avvertimento di Garabandal

Quella della Madonna di Anguera è una storia molto simile a Garabandal. In entrambi i casi la Madre di Cristo si rivolse a dei giovani di umili origini e in paesi sperduti. Anguera è un paesino di campagna in Brasile, nello stato di Bahia. Nostra Signora chiamò Pedro Regis, figlio di una famiglia di contadini molto numerosa (ben diciotto figli).
Il ragazzo, nel 1987, frequentava il liceo e soffriva di un misterioso malore che gli faceva perdere i sensi. Dopo le prime apparizioni della Madonna la salute di Pedro guarì miracolosamente. E il giovane fu chiamato a collaborare con il Cielo per la salvezza delle anime, e a diffondere i messaggi che di volta in volta la Madre di Gesù gli comunicava.




I messaggi della Madonna di Anguera e l’avvertimento

I primi messaggi di Anguera incitavano alla conversione, alla preghiera e all’unione fraterna degli uomini sotto la guida della parola di Gesù. Questi temi furono ricorrenti sin dal primo messaggio e si ripetono tutt’oggi, vista l’alta frequenza di apparizioni.
Non tutti i messaggi, purtroppo, ci rassicurano come se andasse tutto bene (cosa che capita in altre fasulle apparizioni). In molti casi sono stati preannunciati disastri, catastrofi, guerre, attentati terroristici e gravi problemi in seno alla Chiesa. Molte di queste profezie si sono esattamente compiute, come predetto. Ma gli uomini perseverano a compiere il male mentre il tempo che ci separa dal l’avvertimento è agli sgoccioli.

L'avvertimento profezie
La Madonna di Anguera aveva predetto la caduta di Gheddafi e l’ascesa dell’Isis contro l’Europa in tempi non sospetti

Tra i messaggi con carattere di profezia della Madonna di Anguera ce ne sono alcuni incredibilmente connessi con quanto annunciato a Garabandal, sia per quanto riguarda l’Avvertimento che il Miracolo.

Messaggi della Madonna di Anguera su l’Avvertimento


Analizzando il messaggio 2.756 del 27/11/2006, la Madonna dice chiaramente:

il Signore effonderà una grande grazia sull’umanità. Tutti gli uomini saranno toccati e vedranno i propri errori e peccati. Per un istante, gli uomini vedranno tutto il male fatto e avranno la consapevolezza della chiamata di Dio a un cambiamento di vita radicale“.

l'Avvertimento di Garabandal e Anguera
Una foto presso la Chiesa di Anguera, costruita con la benedizione del Vescovo e della Chiesa Cattolica

I rimandi alle profezie di Garabandal sono evidenti, così come sottolineato dal fatto che l’umanità porterà una croce pesante, ma ciò a cui si fa riferimento non è la fine del mondo.
La seconda profezia della Madonna di Anguera che prendiamo in esame risale al 19/6/2007, la 2.852. In questo caso i riferimenti al miracolo sono quelli preponderanti. L’invito è quello di mantenere viva la “fiamma della fede” e di non cedere alle “tenebre del peccato”.
La Madre di Gesù aggiunge: “un fenomeno straordinario si verificherà nel cielo di questa terra“, quasi a voler riprendere le stesse parole comunicate a Garabandal circa la profezia sull’avvertimento.

L’ultimo messaggio della Madonna di Anguera sull’Avvertimento

L’ultimo messaggio della Madonna di Anguera che prendiamo in considerazione è il 3.250 del 8/12/2009. Ancora una volta si accenna ad un grande evento, “un grande miracolo di Dio trasformerà i cuori induriti“. Quando questo accadrà ogni uomo avrà la possibilità di vedere e comprendere i propri errori e riceverà la grazia del pentimento.

Nonostante le migliaia di chilometri di distanza, l’Avvertimento sembra alle porte, così come il Miracolo prodigioso che Dio donerà agli uomini. Riusciremo ad essere pronti a sufficienza quando sarà il momento?

La mia personale convinzione? Si, se ci prepariamo con fede, con amore e con santo timore di Dio come ci insegnano i santi. Accostiamoci all’Eucaristia e teniamoci stretti al Rosario, viviamo il comandamento dell’Amore e ascoltiamo gli appelli materni della Madonna che è nostra Madre.

Dio vi benedica. Pace e bene.

Fabio Maria – Mary tube

HO CREATO QUESTO VIDEO, TI INVITO A GUARDARLO E CONDIVIDERLO IL PIU’ POSSIBILE AFFINCHE’ TUTTI POSSANO ADERIRE AGLI APPELLI MATERNI DELLA MADONNA E SCOPRIRE LA VERITA’ CHE SALVA DAVVERO