La smania di cambiare il Padre Nostro

0
11048
fulmine

LA SMANIA DI CAMBIARE IL PADRE NOSTRO

Vi dico un mio pensiero/timore; perché tanta “smania” di cambiare una preghiera? Sembrerebbe un fatto marginale, ma non lo è; psicologicamente un gruppo si sente tale quando ha la “sua” preghiera; i discepoli di Gesù gli chiedono una preghiera “come i discepoli di Giovanni”:
“Un giorno Gesù si trovava in un luogo a pregare e quando ebbe finito uno dei discepoli gli disse: «Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli»” (Lc 11,1)
Quindi per una “nuova chiesa” [volutamente minuscolo] ci vuole una “nuova preghiera”; il Padre della nuova chiesa è un buonista, che non manda all’inferno nessuno, e quindi, un bonaccione così, come può indurre in tentazione ?”
E così si crea una cesura col passato, anche con la preghiera.
Fino a poco fa dicevo: “mi scoccia, però in confronto con:
la distruzione della morale,
il tradimento della Cina,
fine del celibato dei sacerdoti,
l’inter-comunione,
le religioni ugualmente volute da Dio,
l’idolatria in San Pietro,
le distorsioni ecologiste,
questo è il meno”; in realtà non è il meno, è un altro ponte alle spalle che fanno saltare per non tornare indietro, cioè per dimenticare la Chiesa di sempre.

(Don Alfredo Maria Morselli)





Per tradurre dal verbo greco eisphérein, composto dalla particella avverbiale “eis” = in – verso (indicante cioè un movimento in una certa direzione) e da = phérein (portare, significa esattamente “portar verso”, “portar dentro”).

Quindi verbo greco “eisenènkes” che significa “introdurre, condurre in”
Si è usato il verbo Latino “INDUCERE” composto da “in” (verso – dentro) e “ducere” (condurre – portare).

Mi sembra ci sia anche una certa sincronia nella traduzione greco-latino

Poi I nostri Apostoli dicono :

Giacomo
Gc 1,12:
“Nessuno, quando è tentato, dica: «Sono tentato da Dio»; perché Dio non può essere tentato al male ed egli non tenta nessuno”.

San Paolo
1 Cor 10,13:
“Dio infatti è degno di fede e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze ma, insieme con la tentazione, vi darà anche il modo di uscirne per poterla sostenere”.

Non fu Gesù condotto dallo Spirito Santo nel deserto per essere tentato? Ci siamo dimenticati il Vangelo? Dio permette la tentazione perchè vuole che la vinciamo, con la Sua Grazia. Non ha forse ribadito San Paolo che la Grazia di Dio è più che sufficiente? Dipende solo dalla nostra fede e fedeltà quindi, accettare o no ciò che Dio decide di permettere.


Luca 4

1 Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano e fu condotto dallo Spirito nel deserto 2 dove, per quaranta giorni, fu tentato dal diavolo.




Mi sembra evidente che non c’era nessun problema di traduzione e di COMPRENSIONE…..

Leggiamo alcuni messaggi della Madonna di Anguera:

4.181 – 18.08.2015

Cari figli, inginocchiatevi in preghiera.

Quando gli uomini, con le loro leggi, cambieranno le verità che sono state sempre insegnate sarà un tempo di dolore per gli uomini e le donne di fede.

Questi giusti soffriranno, ma non si tireranno indietro. Vi chiedo di essere coraggiosi e difensori della verità. Sono vostra Madre e soffro per ciò che vi attende. Non tiratevi indietro. Non permettete che la fiamma della fede si spenga dentro di voi. Restate con il Signore ed egli si prenderà cura di voi. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

4.258 – 2/2/2016

“Cari figli, siate difensori della Verità. Non permettete che la fiamma della Fede si spenga dentro di voi.

Difendete la Chiesa del Mio Gesù e non permettete che il fango delle false dottrine contamini i miei poveri figli. Il Calvario della Chiesa sarà doloroso. Amate e difendete la Verità. La Verità vi libererà e vi avvicinerà al Mio Gesù.

Piegate le vostre ginocchia in preghiera. Vivete nel tempo delle grandi confusioni spirituali.

Accogliete il Vangelo e abbracciate gli Insegnamenti del Vero Magistero della Chiesa.

Io sono la vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi attende. Non indietreggiate. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto in nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Restate in Pace.”




2.505 – 04.04.2005

Cari figli, pregate con il cuore e non allontanatevi dalla verità.

Arriverà il giorno in cui ci sarà disprezzo nella casa di Dio e ciò che è sacro sarà gettato fuori. Un xino sarà sul trono contrastando molti, ma Dio è il Signore della Verità. Ciò che vi dico adesso non potete comprenderlo, ma un giorno vi sarà rivelato e tutto sarà chiaro per voi.

Lo specchio: ecco il mistero. Come bambini, abbiate fiducia. Come servi, siate fedeli. Dio ha tutto sotto controllo. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.